lunedì 10 febbraio 2014

IN ATTESA CHE IL PARLAMENTO SI MUOVA
LE FAMIGLIE SI ATTIVANO

I FONDI PER IL DOPO DI NOI







La Fondazione Provinciale della Comunità Comasca onlus 
è nata nel 1999 e, come dice il suo stesso nome, è una Fondazione della comunità locale e questo significa principalmente due cose:
  • non è la Fondazione di qualcuno in particolare, ma è la Fondazione dell’intera comunità
  • è strettamente legata al territorio: tutti i suoi interventi di solidarietà sono infatti a favore della nostra provincia.
E’ una realtà completamente nuova nel mondo della filantropia in quanto è stata costituita con uno scopo ben preciso, diverso da quello di altri enti simili, che è quello di far riscoprire la grande gioia che il dono porta con sé. 

La Fondazione ha iniziato a sviluppare una strategia in grado di offrire una risposta alle problematiche relative al dopo di noi. 
E questo, innanzitutto, attraverso la propria attività erogativa, con la quale può contribuire a creare o implementare le infrastrutture necessarie per ospitare i soggetti non autosufficienti quando i loro familiari più prossimi non potranno più prendersi cura di loro. 

Il servizio però più      interessante che la Fondazione può offrire in questo campo è rappresentato dai fondi per il dopo di noi.
Si tratta di fondi creati dalle famiglie di persone disabili per garantire le risorse finanziare necessarie alla cura del proprio familiare quando loro non potranno più svolgere tale compito. 

Questi Fondi, costituiti con atto notarile, hanno una natura patrimoniale: ciò significa che la donazione fatta è intangibile e, ogni anno e per sempre, ne vengono erogati gli interessi per pagare le rette e tutte le altre spese necessarie a garantire il benessere psico-fisico del disabile. Si può dire per sempre, perché la Fondazione comunitaria, a differenza di altri enti, dà al donatore la garanzia di durare in modo perenne.

Il Fondo può essere costituito con un lascito testamentario o con diverse      donazioni ripetute negli anni, le quali,    ogni volta che   vengono fatte, danno diritto ai benefici fiscali previsti dalla legge. 

Questa è cosa da non sottovalutare perché permette di accumulare per il proprio figlio una somma comunque sempre maggiore rispetto a quello che è possibile fare con altri strumenti quali il trust o le assicurazioni private.

La donazione fatta nel Fondo è una donazione modale,  regolamentata dal Codice Civile, che obbliga quindi la Fondazione a rispettare sempre la volontà del genitore.

I Fondi costituiti presso la Fondazione sono molto duttili in modo tale da poter soddisfare le diverse esigenze dei donatori. Al fine, ad esempio, di aiutare coloro che hanno minori possibilità economiche Vi è la possibilità di creare un circolo di solidarietà, facendo confluire in un unico Fondo le donazioni di più famiglie.

Per ogni informazione i recapiti della Fondazione sono i seguenti:

tel. 031261375 – E-mail:

 info@fondazione-comasca.it.
 

Monica Taborelli