martedì 27 maggio 2014

Chi naviga non si fermi in superficie


«Il compito impossibile dell’arte dell’educare – scrive tra l’altro Luigi Politano – ci chiede di navigare anche in mare aperto, a vista, raccogliendo le tracce scritte di chi vive in prima persona la disabilità: dal genitore e dal romanziere o narratore che ha fermato il suo sguardo su questo tema...."