lunedì 15 giugno 2015

Roma 12.06.2015 - Augusto Battaglia smentisce quanto pubblicato oggi su Repubblica alla V pagina di Roma Cronaca, nella quale si leggono una serie di palesi falsità che ledono l’immagine sua e quella della Comunità di Capodarco. Il troppo è troppo, soprattutto perché in questi ultimi giorni si sta  assistendo ad un intollerabile e continuo attacco alla Comunità di Capodarco, del tutto ingiustificato e pretestuoso. "Apprendo, infine, dall’articolo - scrive Augusto Battaglia in un comunicato lanciato a tutte le Agenzie - che mia figlia Erica sarebbe dipendente di una delle Cooperative di Buzzi. Naturalmente falso." Di seguito il comunicato: “Io e la mia famiglia apparteniamo fin dalle sue origini alla Comunità di Capodarco. Siamo in amicizia e frequentiamo alcune famiglie della comunità Rom del  Campo la Barbuta fin dagli anni ’90, quando quelle famiglie vivevano nei campi a Quarto Miglio a poca distanza da noi. Quel poco che facciamo, lo facciamo a titolo gratuito e di volontariato.